Della serie ogni posto è buono.

I contesti in cui le prepotenze avvengono con maggior frequenza sono gli ambienti scolastici: le aule, i corridoi, il cortile, i bagni e in genere i luoghi isolati.

Altri luoghi a rischio sono i pulmini, i bus, i treni impiegati nel tragitto scuola-casa. In alcuni di questi luoghi , quelli più isolati, il bullo trova l'occasione per vere aggressioni anche fisiche, in quelli più "protetti", come la classe , al bullo basta poco tempo per fare una minaccia, uno scherzo di cattivo gusto.

Spesso le prepotenze avvengono nel cambio dell'ora o comunque di momenti in cui l'insegnante non è presente e non può accorgersi di nulla. Ma non è sempre così.

Se si osserva e si ascolta, il bullo può essere fermato, e, la strategia migliore è convincersi e convincere che è possibile farlo, e che bisogna farlo tutti assieme – per il bene di tutti!