femminicidio-112015La violenza di genere, atto che può avere in alcuni casi la sua conclusione nel femminicidio, è caratterizzata da una serie distinta di azioni fisiche, sessuali, di coercizione economica e psicologica che hanno luogo all'interno di una relazione intima attuale o passata. Il progetto Venere Violata, rappresenta l'incontro tra arte, fotografia e psicologia e nasce per presentare un nuovo modello che parli di violenza di genere e femminicidio in modo diretto e coinvolgente.

L'idea di base è nella convinzione che un messaggio artistico tramite fotografia, pittura, video, ed ogni altra forma di arte, sia immediato e possa coinvolgere l'attenzione suscitando emozioni di forte impatto.

Il progetto nasce da una idea del suo gruppo artistico "Collettivocinque", raccolta da Mauro Sorrentini (psicologo). Il progetto nel tempo ha portato alla realizzazione di numerosi eventi sulla tematica del femminicidio e della violenza di genere, con eventi che hanno arricchito il messaggio fotografico ed artistico con confronti, dibattiti, testimonianze, coinvolgendo istituzioni e studenti.

La precedente mostra "L'arte contro il femminicidio" ha riscosso successo con diverse manifestazione a Frosinone, Alatri, Sora, Ceccano e Roma , il progetto "Venere Violata" ne rappresenta l'evoluzione e siamo certi che questa sia la giusta strada per contribuire in questa lotta contro una problematica dilagante tanto da poterla definire ad oggi una vera "piaga sociale".

L'arte, è, nel nostro percorso, integrata dalla psicologia rappresentata da AIMO Associazione Culturale e Scientifica finalizzata alla promozione del benessere e della salute. L'associazione è nata dal 2005, e collabora con enti e comuni per la prevenzione in ambiti legati al benessere e alla salute. Promuove percorsi olistici e si occupa di disagio e prevenzione dei comportamenti pericolosi per il benessere della persona.

L'evento si terrà il 28,29 e 30 novembre presso la Villa Comunale di Frosinone

Programma della manifestazione

Sabato 28
Ore 16,30 inaugurazione della mostra
Ore 17.00 Incontro dibattito
"Dall'amore cieco all'amore consapevole"
Presentazione del libro di Stefania Ricci
Modera Mauro Sorrentini

Domenica 29
Ore 9,30 apertura mostra
Ore 17.00 incontro dibattito
"Federica la ragazza del lago"
Presentazione del libro di Massimo Mangiapelo
Interviene Marina Baldi genetista forense

Infoline:
Mauro Sorrentini 320.1179936
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari:
Sabato ore 16,30-19.00 Domenica ore 9,30- 20.00 Lunedì ore 9,30 -13.00